Digital Detox: come disconnettersi, senza isolarsi

5 giugno 2024
blog digital detox

Parliamoci chiaro: negli ultimi anni, complice anche il periodo del lockdown durante la pandemia, ci siamo sentiti tutti un po’ saturi a causa dell’iperconnessione digitale. 

C’è chi è sempre collegato allo smartphone o al computer per lavoro, chi invece pur facendolo per passione, non riesce a distogliere comunque lo sguardo dallo schermo.  Da un lato il mondo digitale e, in particolare i social media, sono una grande fonte di distrazione dalle attività creative, dall’altro mantenere i contatti con i propri amici o parenti, può generare una maggiore serenità. 

Esiste una via di mezzo tra “disintossicazione digitale” e totale assenza dei rapporti? Secondo noi sì, e te la condividiamo in questo articolo!

Digital detox, cos’è? 

Digital2.jpg

Prima facciamo una piccola parentesi perché non tutti conoscono, ma soprattutto sanno come praticare il digital detox. 

Il digital detox è un periodo, che può essere più o meno lungo, in cui una persona sceglie consapevolmente di distaccarsi dai dispositivi digitali, in primis quindi gli smartphone, ma anche i tablet e i computer. 

Attraverso questo allontanamento, si cerca di ripristinare un equilibrio tra il tempo trascorso online e la vita reale, una vera e propria disintossicazione. 

Molti scelgono di farlo perché si sentono sopraffatti dai contenuti che vedono sui social media e che possono generare emozioni negative, altri invece scelgono di farlo perché si rendono conto che il tempo trascorso sul digitale è maggiore del tempo trascorso facendo altre attività. Per chi lavora nelle industrie creative, il web è un validissimo alleato, ma può avere anche un effetto boomerang: l’effetto distrazione che generano i social media, le notifiche e le email contribuisce a rubare tempo ai momenti di creatività, per questo un sano distacco può rivelarsi proficuo. 

L’iperconnessione digitale può generare anche veri e propri disturbi sia a livello psicologico che fisico: ansia, stress, insonnia e incapacità di concentrazione sono tutti sintomi che compromettono il nostro benessere. 

Ecco perché qui entra in gioco il digital detox, che può essere introdotto gradualmente (es. disattivazione delle notifiche) oppure può essere considerato come un periodo che va da qualche ora, a qualche giorno, in cui si rimane completamente isolati da qualsiasi device digitale. 

E se non posso permettermi il digital detox? 

Ognuno di noi ha nella propria vita delle responsabilità, delle scadenze e delle esigenze che impongono una certa reperibilità. In sintesi non è così semplice nel 2024 rimanere per diversi giorni disconnessi da qualsiasi forma di comunicazione. 

Si può fare digital detox anche se non ci si può permettere di isolarsi dai rapporti umani?  Certo che sì, basta tornare alle comunicazioni analogiche

Prima dell’avvento degli smartphone, le comunicazioni tra persone avvenivano principalmente attraverso i telefoni fissi e prima ancora attraverso le radio. 

Quello che forse non sai è che la comunicazione analogica è ancora oggi super attuale e indispensabile in tantissimi casi: hai presente i walkie talkie e i CB

Non vengono solo utilizzati dai camionisti in viaggio o dai nostalgici dei jeans Carrera, delle t-shirt Fiorucci e degli zaini Invicta. I walkie talkie e i CB sono tutt’oggi strumenti di comunicazione analogici utili per restare in contatto con amici, colleghi o parenti in diverse situazioni. 

Ti ricordi l’emozione di alzare la cornetta del telefono e raccontarsi tutto ciò che si voleva condividere con il proprio amico o con la propria amica? 

Ecco, il digitale ci ha un po’ allontanati dal romanticismo e dalla “lentezza” delle comunicazioni analogiche, rendendoci tutti un po’ più inclini alla frenesia. 

Se per lavoro o per motivi personali non puoi disconnetterti del tutto, utilizzare un walkie talkie o un CB ti permette di praticare comunque un sano digital detox e di bypassare il problema dell’isolamento. 

I wakie talkie per il digital detox 

Digital1.jpg

La scelta di utilizzare i walkie talkie per il tuo digital detox è ottimale se non vuoi perdere il contatto con un gruppo di amici, con la famiglia o il tuo team di lavoro. 

In questo modo puoi comunicare solamente quando ne hai l’esigenza e basta premere un pulsante (PTT) o addirittura, alcuni modelli di walkie talkie hanno la funzione VOX (come l’XT30 e l’XT70), quindi iniziano a trasmettere quando avvii la comunicazione, senza premere nessun pulsante. 

Non è necessario essere vicini per poter comunicare, infatti alcuni modelli, come l’XT70 Pro e il G9 Pro raggiungono una distanza di 12 km. 

Se invece vuoi praticare il digital detox in montagna o in un’area remota, puoi partire in tranquillità perché ci sono modelli di walkie talkie che hanno il canale speciale Rete Radio Montana, che garantisce le comunicazioni d’emergenza anche in zone remote, come l’XT50 Pro o il G13

In sintesi con le ricetrasmittenti scegli tu quando e quanto vuoi comunicare

I CB per il digital detox 

Altra storia sono i CB, universalmente conosciuti come strumenti di comunicazione per camionisti e più di recente anche per camperisti. 

I mitici baracchini possono in realtà essere utilizzati da chiunque e in qualsiasi luogo. La cosa più affascinante dei CB è che ti permettono di comunicare con persone che non conosci, ma che stanno transitando o si trovano nel tuo raggio di ricezione. 

Negli anni ‘80 e ‘90 erano i Whatsapp e Telegram della situazione: al posto di scrivere un messaggio, avviavi la comunicazione con un “brecco brecco” e sentivi chi era in linea. 

Utilizzare oggi un CB per comunicare rispolvera il fascino di ascoltare una voce, senza sapere chi si nasconde dietro al microfono, focalizzandosi solo su ciò che ha da dire, senza tutto il contorno che i social media permettono di costruire. 

Noi di Midland accompagniamo i CBisti dai primi anni ‘80 e molti hanno scelto di condividere con noi le loro storie (se ti interessa approfondire, puoi leggere la rubrica Midland Stories!). Ci emoziona tantissimo sapere che molti dei nostri clienti più affezionati si sono innamorati o hanno fatto conoscenze che durano da una vita, proprio grazie ai baracchini. 

Durante il lockdown, molti hanno scelto di praticare il digital detox rispolverando i loro vecchi CB o acquistandone uno nuovo: questo ha permesso a tante persone di sentirsi meno isolate e di condividere non solo i momenti più difficili, ma anche quelli più belli. 

Se stai pensando di fare un po’ di digital detox, ma non riesci a staccarti del tutto dalle comunicazioni, i walkie talkie e i CB Midland ti aspettano!